Andrea Pirozzi – Il Sindaco di Santa Maria a Vico

Andrea PirozziIl progetto abbraccia una serie di eventi culturali, di intrattenimento o di carattere enogastronomico che esaltano le attrattive del luogo e promuovono l’afflusso turistico e il contemporaneo sviluppo del territorio, valorizzando le bellezze naturalistiche e paesaggistiche, le tradizioni e produzioni tipiche, in modo da rafforzare l’identità e ampliare le conoscenze dei residenti e dei visitatori.

L’intento è di portare l’arte e la cultura nelle piazze e nelle strade della nostra Santa Maria a Vico, perché tutti possano conoscerla e apprezzarla.

 


Michele Nuzzo – L’assessore alla cultura 

Michele NuzzoLe iniziative intendono promuovere, sostenere e valorizzare la partecipazione dei cittadini alle attività culturali e attrarre flussi turistici, valorizzare le tipicità locali e le tradizioni presenti sul territorio, promuovere le strutture e i servizi turistici locali, stimolare la crescita culturale e socio-economica del territorio, il miglioramento dei servizi e il livello di attrattività. La spinta propulsiva del progetto è volta al miglioramento dell’immagine della località, alla individuazione di itinerari turistici, alla valorizzazione dei beni culturali, alla creazione di nuove opportunità.

 


Filippo Morace – Il direttore artistico

Filippo MoraceBasso-baritono, nasce a Napoli e studia canto al Conservatorio di Salerno sotto la guida del M° Pina Schettino diplomandosi con il massimo dei voti. Si perfeziona prima con R. Panerai e, successivamente, con Shermann Lowe. Inizia la carriera artistica al San Carlo di Napoli. A titolo esemplificativo si ricordano numerosi allestimenti di opere tra cui il Barbiere di Siviglia (Bartolo e Basilio) di Rossini alla Fenice di Venezia, allo Stadttheater di Klagenfurt, al Teatro dell’Opera di Roma, al San Carlo di Napoli ed allo Stadtoper di Berlino; partecipa altresì all’inaugurazione del Teatro dell’Opera di Roma nella Tosca di Puccini (Carceriere), al fianco di Luciano Pavarotti, diretto da Placido Domingo, trasmesso in Mondovisione.

Nel Novembre 2005 è stato tra i protagonisti del Viaggio a Reims (Trombonok) di Rossini alla Salle Garnier di Montecarlo in onore dell’incoronazione del Principe Alberto Ranieri. Tra i suoi lavori si ricordano anche gli impegni al Teatro Sao Carlo di Lisboa ed al teatro della Monnaie di Bruxelles rispettivamente nei ruoli di Bartolo e Basilio del Barbiere di Siviglia di Rossini e di Paisiello, nell’Italiana In Algeri (Haly) di Rossini e Capuleti e Montecchi (Lorenzo) di Bellini al teatro ABAO OLBE di Bilbao, l’Elisir D’amore (Dulcamara) di Donizzetti al teatro di Palma de Majorca, Nozze di Figaro (Bartolo) di Mozart al teatro dei Campi Elisi a Parigi, il Socrate Immaginario (Platone) di Paisiello al teatro alla Scala di Milano e la Cenerentola ( Don Magnifico) di Rossini nella sala grande del Conservatorio di Mosca.

Ha collaborato con registi del calibro di De Simone, Ronconi, Zeffirelli, Kriev, Stefanutti, Pizzi, Carsen, Gandini, Livermore, Brockaus, Sagi, Le Moli, Mariani, Servillo, Curran, Esposito, Ripa di Meana, Crivelli, Morassi, Joel, Ranieri, Scaparro, Pasqual, Porrai, Calenda. Vanta prestigiosi riconoscimenti ed ha al suo attivo significative e numerose registrazioni audio e video.