VICUS: SANTA MARIA A VICO TRA CULTURA, STORIA E FOLKLORE

L’iniziativa valorizza la storia dei territorio attraverso percorsi turistici guidati della Via Appia, Regina Viarum.
Le iniziative che si realizzeranno con il presente progetto consistono in una serie di percorsi integrati attraverso visite turistiche, eventi culturali, di intrattenimento ed enogastronomico che esalteranno le bellezze del territorio e promuoveranno l’afflusso turistico e il contemporaneo sviluppo socio-economico e culturale.

I percorsi tematici e territoriali metteranno a sistema le caratteristiche storico-morfologiche, le bellezze naturalistiche e paesaggistiche, le tradizioni e produzioni tipiche, costruendo anche relazioni tra territori circostanti, in modo da rafforzare l’identità e ampliare le conoscenze dei residenti e dei visitatori.

Le manifestazioni (convegni, mostre, eventi culturali, di intrattenimento ed enogastronomici) interesseranno tutto il territorio locale; in particolar modo siti culturali e storici quali:

  • Basilica di Maria SS. Assunta e Complesso Aragonese fondata da re Ferdinando I d’Aragona, il Convento storico.
  • Orologio della torre di Piazza Aragona, costruito dai       Padri Domenicani del       Real Convento di S. Maria a Vico nel 1771
  • Monastero dei Missionari oblati di Maria Immacolata;
  • Secolari Ponti in pietra, nella frazione Loreto;
  • Chiesa barocca patronale di S. Nicola Magno;
  • Cappella Loretana del XVII secolo, situata in Piazza Roma;
  • Piazza Roma, Piazza Aragona, Piazza Umberto I;
  • Istituto Comprensivo Giovanni XXIII;
  • Istituto Statale Istruzione Secondaria Superiore “E.Majorana”;
  • Palazzo De Lucia, Via Appia
  • Architettura civile e rurale di pregio storico, con particolare riferimento alla “case a botte”.